Sono ormai un veterano delle iniezioni intravitreali. Ogni volta ringrazio Dio del percorso che ho fatto a partire dalla prima vista diagnostica e alle successive inevitabili iniezioni, sempre sopportate con pazienza grazie alla eccellenza dei professionisti che mi hanno seguito. Mi sembra di aver capito che dalla maculopatia non si guarisce, ma è possibile arrestarne la progressione. Per ora ci stanno riuscendo. Bravi.