E’ proprio il caso di dire “benedette lacrime” ! L’importanza della lacrimazione, che umidifica l’occhio e ne mantiene trasparenza e vitalità è indubitabile, diversamente l’occhio sarebbe secco, irritato, finiremmo per ammiccare in continuazione, e paradossalmente per lacrimare in modo eccessivo. In buona sostanza le lacrime ci devono essere, in quantità equilibrata, all’interno di un sistema di deflusso drenante corretto.

Per misurare la qualità e la qualità del film lacrimale esistono diversi tipi di test che consentono di verificare eventuali anomalie e stabilire se e perché ci si trova di fronte alla sindrome da occhio secco, che tra l’altro ha diverse forme perché legate a cause differenti, e come contrastarla. Spesso le cause sono più d’una, magari in combinazione fra loro, ciò che determina forme patologiche complesse, non di rado sottovalutate, mentre i trattamenti possono essere altrettanto molteplici, talvolta combinabili, ma sempre in modo personalizzato lungo un percorso che vede medico e paziente in rapporto ravvicinato e continuo. Tra piangere e non piangere, occorre trovare la giusta via.