Per il bene dei bambini mai aspettare di notare segnali particolari per chiedersi se è opportuna una visita oculistica.

E’ consigliabile effettuare la prima visita ad 1 anno per verificare il corretto funzionamento dell’apparato visivo.

La seconda verso i 3 anni nella quale generalmente è possibile misurare la vista.

La terza in età prescolare verso i 5 anni quando la collaborazione del piccolo paziente sarà ottimale per scongiurare eventuali difetti visivi che potrebbero mettere in difficoltà il bambino a scuola

Ci sono segnali inequivocabili che impongono una visita oculistica urgente, ad esempio la necessità di avvicinare gli oggetti al viso oppure il fastidio di una congiuntivite che non si risolve con le indicazioni del medico di famiglia.

In questi come in altri casi occorre l’intervento dell’oculista, che sa sempre come trattare le patologie oculari dei bambini.